About

ISSN 1973-9141

Research is a movement of thought that does not depend on codes or specialized savoirs. It is neither disciplinary nor bound to produce certified, true knowledge. In other words, research is open and endless. Predicated upon these premises, lo Squaderno is a free web journal devoted to explore and advance research movements.

Launched in 2006, lo Squaderno collects original short features by people committed to research in various fields. Each issue is structured around a thematic focus around the topics of of space, power, and society.

The journal is published four times per year: March, June, September, and December. The journal is published online under a Creative Commons Licence and is thus offered in Open Access. Just click on the picture of the  cover to download the issue. The journal does not charge authors any handling or publication fees. It allows authors to retain full copyright and publishing rights.

lo Squaderno is a project by Andrea Mubi Brighenti and Cristina Mattiucci (both at the University of Trento, Italy), helped and supported by Mariasole Ariot, Paul Blokker, Giusi Campisi and Andreas Fernandez. It is published online by professionaldreamers.

Each issue of the journal takes advantage of the specific competence brought by the Scientific Advisory Board, made by the guest co-editors in the field of the monographic topic (listed below), and is enriched by the sharing of knowledge and ideas from all its authors. lo Squaderno is open to guest editors and thematic issues proposals. Please also have a look at our editorial process information. You can contact us at losquaderno@professionaldreamers.net.

.

* * *

.

lo Squaderno è una rivista online che promuove movimenti di ricerca ed esplorazione indipendenti su temi che ruotano intorno alle questioni di spazio, potere e società.

Dalla sua creazione nel 2006, lo Squaderno raccoglie brevi articoli  che propongano riflessioni originali da parte di persone impegnate in un loro percorso di ricerca, non necessariamente accademica. Ogni numero è strutturato intorno a un nucleo tematico ed è accompagnato dal lavoro di un artista visuale.

La rivista esce quattro volte l’anno: marzo, giugno, settembre e dicembre. La pubblicazione avviene con licenza creative commons e i contenuti sono pertanto liberamente accessibili: per scaricare un qualsiasi numero è sufficiente cliccare sull’immagine di copertina. La rivista non richiede alcuna fee per la pubblicazione o il referaggio, e consente agli autori di mantenere copyright e diritti di pubblicazione dei propri testi.

lo Squaderno è un progetto di Andrea Mubi Brighenti e Cristina Mattiucci (Università di Trento, entrambi), con il supporto redazionale di Mariasole Ariot, Paul Blokker, Giusi Campisi e Andreas Fernandez. E’ pubblicato online da professionaldreamers.

Ogni numero si avvale della competenza specifica dei guest co-editors (in basso l’elenco), che ne costituiscono il Comitato Scientifico, sui temi monografici proposti ed è arricchito con la condivisione di conoscenze e idee da tutti gli autori e le autrici.

lo Squaderno è aperto a editor tematici, proposte di temi da affrontare e artisti da ospitare. Leggete le nostre informazioni editoriali. Potete contattarci a losquaderno@professionaldreamers.net.

.

* * *

.

Monographic issues co-editors / Co-curatori dei numeri monografici: Sandra Annunziata (University of Leicester), Marcello Anselmo (Audiodoc), Emiliana Armano (State University of Milan), Paolo Barberi (Università La Sapienza di Roma),  Laura Basco (Università Federico II Napoli), Paolo Boccagni (Università di Trento),  Christian Borch ( Copenhagen Business School), Alberto Brodesco (Università di Trento), Attila Bruni (Università di Trento), Adriano Cancellieri (Università IUAV di Venezia), Claudio Coletta (Università di Trento), Micol Cossali (Museo Storico del Trentino), Michiel Dehaene (Ghent University), Giacomo D’Alisa (Universidad Autonóma de Barcelona), Jérôme Denis (Mines ParisTech), Duccio Dogheria (MART – Museo d’Arte Contemporanea Trento Rovereto), Claudia Faraone (IUAV di Venezia),  Francesco Gori (Università degli Studi di Palermo), Mattias Kärrholm (Lund University), Paolo Magaudda (Università di Padova), Tessa Matteini (Università di Firenze), Lorenzo Navone (Università di Genova), Lea Nocera (Università L’Orientale di Napoli), Andrea Pavoni (University of Westminster), Mimmo Perrotta (Università di Bergamo), Katerina Polychroniadi (freelance academic researcher), David Pontille (CNRS), Federico Rahola (Università di Genova), Eduardo Romanos (Universidad Complutense de Madrid), Elisabetta Risi (freelance academic researcher), Giuseppe Scandurra (Università di Ferrara), Peter Schaefer (Università di Trento), Giovanni Semi (Università di Torino), Teresa Stoppani (Leeds Beckett University), Isacco Turina (Università di Bologna), Piero Zanini (ENSA Paris-La Villette).